“Negli anni non ho mai smesso di ascoltare quelle canzoni, ho sempre cercato di parlarne, di farle conoscere a chi apprezzava Rodari e a chi non ne aveva mai sentito parlare, perché quel disco mi sembrava un lavoro prezioso. Una splendida unione di musiche e parole che non mancava di colpire ascoltatori di tutte le età, me compreso: ogni volta che sentivo una o più filastrocche tornavo bambino e provavo il ricordo di emozioni pure di gioia e malinconia, collegate indissolubilmente a quelle incisioni.”

Dalle pagine allo spartito… e ritorno

Con questa riflessione personale e sentimentale il giornalista musicale e ideatore del progetto Francesco Locane introduce Rifilastrocche in cielo e in terra, nuova reinterpretazione delle versioni musicali del 1972 delle filastrocche rodariane, firmate da band e solisti della scena contemporanea italiana come Dente, Alessandro Grazian, I Camillas, Colombre & Maria Antonietta, Cristallo, Francesca Bono, Fabio Cinti e molti altri.

La versione di Dente di “Filastrocca impertinente”, svelata il 14 settembre, anticipa tutta la tracklist, disponibile in download solo su Bandcamp dal 18 settembre 2020. La traccia è accompagnata da un video animato, realizzato da Housatonic: un viaggio nel mondo del disco, popolato dagli animali e dai personaggi delle filastrocche. La società bolognese ha ideato anche la copertina, disponibile anche in versione bianco e nero, pronta per essere colorata dai più piccoli.

Le motivazioni di un sogno bambino, le scintille emotive da adulto, poi le modalità di realizzazione e, infine, le nobili finalità di questo speciale desiderio musicale, sono parti di una storia che vale la pena continuare a leggere o ascoltare come una favola al telefono narrata in prima persona

Un progetto dal respiro sociale

Il progetto ha trovato l’entusiasmo e l’appoggio degli eredi Rodari, dell’agenzia letteraria che cura le sue pubblicazioni, delle edizioni musicali dell’album originale e dell’impresa sociale Con i Bambini, scelta, dopo una discussione con tutti i soggetti coinvolti nel progetto, per la destinazione dei ricavi. Questi ultimi, infatti, saranno interamente utilizzati per interventi a favore dei bambini in difficoltà, nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile in Italia.

In fase di progettazione e realizzazione si è creata un’ondata positiva e affettuosa che non si è spenta neanche nelle tremende settimane della primavera di quest’anno: ogni volta che arrivava una traccia era una breccia nel lockdown. Conclude così Locane:

Ora Rifilastrocche in Cielo e in Terra è vostro e spero che vi doni un po’ di piacere in questo strano e doloroso 2020 in cui Gianni Rodari avrebbe compiuto un secolo: esce sessant’anni dopo l’uscita del libro Filastrocche in Cielo e in Terra, cinquant’anni dopo l’assegnazione del premio Andersen e quarant’anni dopo la scomparsa di quest’immenso uomo di lettere che ha cresciuto tutti noi nel nome della pace, della libertà… e dell’ortografia.” (Francesco Locane)

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *