Dato lo stato di emergenza causato dal Covid-19 vi consigliamo di verificare presso gli organizzatori l’effettivo svolgimento dell’evento a cui siete interessati.

Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

Il respiro del pubblico – la fantasia va in città

15 Settembre - 19 Settembre

Animazione teatrale rivolta alle giovani generazioni ispirata alle fiabe non finite di Gianni Rodari, da svolgersi nei giardini e nelle aree-gioco dei cinque quartieri fiorentini secondo il modello un attore/uno spettatore.

Da un’idea di Alessandra Comanducci
Con Paolo Ciotti, Michela Cioni, Antonella Longhitano, Thomas Harris e Alessandra Comanducci.
Organizzazione Camilla Pieri.
Collaborazione Benedetta Seghi

Fiabe tratte da “Tante storie per giocare” di Gianni Rodari:

–        Il pifferaio e le automobili

–        Il giro della città

–        Quando piovvero i cappelli a Milano

–        Quei poveri fantasmi

La favola è una presenza, una vicinanza. “Quando noi raccontiamo una storia diamo al bambino la fiaba e insieme la nostra protezione”. Gianni Rodari

Cinque attori, in un percorso coordinato, entreranno nei giardini pubblici e racconteranno delle fiabe che non hanno un finale. Sarà il bambino che ascolta ad inventarne uno. I vari finali verranno poi raccolti in un documento che sarà redatto in forma digitale.

L’idea che muove questo progetto è quella di creare un’iniziativa finalizzata all’ allenamento alla fantasia, così come si allena il corpo per lo sport o la mente per la matematica e il ragionamento: insegnare ai bambini l’arte di inventare storie, attraverso il teatro e la narrazione. Saranno i ragazzi, infatti, a creare i finali delle storie raccontate, in un profondo rapporto di scambio diretto fra l’artista e il piccolo spettatore.

L’imperativo per noi, in questo progetto, è diventato portare il teatro, la magia, la fantasia ai bambini, portarlo nei loro spazi, nella città, generando e alimentando una commistione fra Urbano e Fantastico. Le fiabe scelte fra quelle di Rodari, saranno esse stesse caratterizzate da atmosfere urbane e alcune addirittura ambientate in città, al fine di suggerire ai ragazzi l’idea di un “elemento magico” che è presente nelle nostre vite e nelle nostre città, ma va scovato per mezzo della fantasia. Inoltre, gli indiscutibili valori alla base delle opere rodariane sono di grande forza e attualità: il valore della lingua e delle parole, una relazione positiva con l’errore e un forte contrasto alla diseguaglianza, alla violenza e alla guerra in favore di posizioni d’inclusività, d’amore per il pianeta e per gli altri. Una città come Firenze, che da sempre si è mostrata attenta ai valori di giustizia, pace e libertà, sembra essere il luogo ideale per accogliere un’iniziativa rivolta ai ragazzi che poggi proprio su questi concetti.

Un’ “invasione della città per mezzo della fantasia”: “LA FANTASIA VA IN CITTA” è parte de IL RESPIRO DEL PUBBLICO, progetto teso a riavvicinare gli spettatori al teatro attraverso un’azione teatrale in cui la parola e la narrazione siano al centro, finalizzato al coinvolgimento attivo dei ragazzi, ovviamente nel rispetto delle norme di sicurezza.

In collaborazione con le Presidenze e le Direzioni Cultura dei 5 Quartieri di Firenze e con il Teatro di Cestello e realizzato grazie al contributo della FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI FIRENZE.

Durata di ogni fiaba 10 minuti, durata del percorso complessivo 50 minuti, durata totale dell’evento due ore.
Ingresso Gratuito
Destinatari: bambini e ragazzi dai 4 agli 11 anni.

15 – 19 Settembre, Giardini dei 5 Quartieri di Firenze, h17.00 – 19.00

  • 15/09 Giardino di San Gaggio alle Due Strade (Quartiere 3)
  • 16/09 Giardino di Via degli Allori (Quartiere 5)
  • 17/09 Giardino della BiblioteCaNova Isolotto (Quartiere 4)
  • 18/09 Giardini di Campo di Marte “Niccolò Galli” (Quartiere 2)
  • 19/09 Giardino dei Nidiaci, Via dell’Ardiglione (Quartiere 1)

Dettagli

Inizio:
15 Settembre
Fine:
19 Settembre
Categoria Evento:
Sito web:
https://www.facebook.com/lafantasiavaincitta

Organizzatore

Cantiere Obraz
Telefono:
3895058252
Email:
info@cantiereobraz.it
Sito web:
www.cantiereobraz.it