In libreria dal 18 febbraio due amatissime storie di Rodari, in una versione inedita specialmente ideata per il centenario, con la collaborazione di due illustratori di altissimo livello: Pianoforte Bill illustrato da Manuele Fior e A sbagliare le storie con le incredibili illustrazioni di Beatrice Alemagna.

Pianoforte Bill

Lui è Bill, Piano Bill. È un cowboy solitario, che vaga a cavallo portando sempre con sé un pianoforte. E poi ci sono uno sceriffo malvagio e un mistero da risolvere, ma a Piano Bill interessa soprattutto far risuonare la struggente musica di Bach, Mozart e Beethoven tra i monti della Tolfa. Un racconto in cui Gianni Rodari si diverte a giocare con gli stereotipi del western e, svelando la sua grande passione per la musica, tocca vertici assoluti di umorismo e poesia.

Pianoforte Bill, di Gianni Rodari, illustrato da Manuele Fior, collana “Album illustrati” n. 311, Emme Edizioni, da 6 anni

 

A sbagliare le storie

C’era una volta una bambina che si chiamava Cappuccetto Giallo. O era rosso? Andando nel bosco incontrò una giraffa. O era un… cavallo? Un nonno, narratore distratto, racconta alla nipotina una famosissima storia… ma non ne azzecca una! Nasce così un vivace e divertente botta e risposta in cui la storia sbagliata si rivela invece l’occasione perfetta per coinvolgere attivamente il piccolo lettore e dargli la possibilità di vedere le cose da un altro punto di vista.

Le vitaminiche illustrazioni danno un aiuto ulteriore nello stimolare l’immaginazione e la creatività.

A sbagliare le storie, di Gianni Rodari, illustrato da Beatrice Alemagna, collana “Album illustrati” n. 312, Emme Edizioni, da 4 anni

 

 

5 pensieri su “Due storie indimenticabili, due album da sogno

  1. Patrizia Sedan dice:

    Salve! Le immagini dei “diversi Cappuccetti” le ho adorate..Sono Patrizia, una maestra di Scuola Primaria di due classi terze e sto mettendo in scena “A sbagliare le Storie” con i miei allievi. E’ una vera gioia! I bambini si stanno divertendo tanto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *