Per i primi passi nel mondo della lettura autonoma da qualche giorno in libreria c’è una nuova, deliziosa, proposta: la collana Quando i gatti volano…

Ultima arrivata nella sezione dedicata ai primi libri del marchio Emme Edizioni, è figlia di una lunga gestazione nella mente della scrittrice Maria Cannata, e la sua storia è ricca di ispirazione rodariana. Andiamo a scoprirla nelle parole della stessa ideatrice.

Come nasce una collana ispirata a Rodari

Già un paio di anni fa Maria Cannata, lavorando a Gavirate, pensava ad una raccolta di libri che si ricollegasse ai criteri che hanno caratterizzato la produzione di Rodari: il ritmo della filastrocca e il legame che unisce piccoli e adulti nella loro lettura, aspetti che il maestro di Omegna ha sempre avuto molto cari.

Maria Cannata ha selezionato così alcuni temi conduttori, ricorrenti nella letteratura rodariana, quali il volo, la leggerezza, i gatti. Ciascuno di essi trova uno spazio e una frequenza assidua nelle storie di Rodari. Il volo è lo stimolo che porta i bambini fin dalla prima infanzia a sollevare lo sguardo, rivolgerlo al cielo, spazio dell’immaginario per eccellenza.

La leggerezza, già criterio della buona letteratura per Italo Calvino, viene rielaborata nella poetica rodariana in chiave di motore per il viaggio e la conoscenza: per poter viaggiare occorre essere leggeri. Nella scrittura si ricollega spesso all’immaginario e alla memoria infantile.

I gatti infine, oltre che caratterizzare la vita dello scrittore, che ne ebbe molti fin dall’infanzia, sono personaggi suggestivi e ricorrenti delle sue storie e mantengono un grande fascino nella fantasia di adulti e bambini.

La matita giusta per i gatti che volano: Andrea Antinori

La nuova collana di Emme edizioni esordisce con due titoli La luna al guinzaglio e Arturo, entrambi illustrati da Andrea Antinori, il cui stile a detta della stessa ideatrice Cannata, prediligendo una grande relazione con gli spazi bianchi, accoglie l’immagine, la rende immediatamente visibile, e la restituisce ‘letta’ al bambino.

Queste rappresentazioni semplici, ma immediate, accompagnano due brevi storielle in rima in cui sono protagonisti la luna bianchissima e un gatto nero. Arturo è un gatto intrepido, caratterizzato da una grande curiosità, che si prepara alla vita da adulto quando diventerà pilota. La luna è invece l’amica notturna di una bambina, e la protegge, materna e solida, ma anche discreta, dalle paure di tutti i giorni.

Pensati con cura e realizzati in solide pagine cartonate per essere voltate più e più volte, questi titoli sono destinati a diventare le letture amate e ripetute dei lettori alle prime armi o dei più piccoli che le ascoltano dalla voce di mamma e papà e nonni.

 

Un pensiero su “Quando i gatti volano… i bambini leggono

  1. Edvige Martinoli dice:

    Li comprerò per mio nipotino. Rodari è nel nostro cuore, non solo perchè nasce nella mia cittadina ma anche compagno di scuola di nonna Rachele. Ho sempre letto Rodari a mio figlio ed ora a mio nipote. In estate andiamo sempre all’isola di San Giulio ricordando Il Barone Lamberto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *